Tv&Gossip

Che lavoro faremo dopo il reddito di cittadinanza

by Vanityfair.it RSS

Che lavoro faremo dopo il reddito di cittadinanza

Questo articolo è stato pubblicato sul numero 11 di «Vanity Fair», in edicola fino al 20 marzo. Al via con prudenza: niente code agli sportelli delle poste e dei Caf nella prima settimana, 60 mila le richieste del primo giorno (il 5% di quelle ipotizzate dal governo). Entro un mese scatterà la «fase due» del reddito di cittadinanza, quella più complessa: l’Anpal, l’Agenzia per le politiche attive del lavoro, dovrà incrementare nei Centri per l’impiego dei comuni i cosiddetti navigator cui spetterà l’arduo compito di fare incontrare domanda e offerta concreta di lavoro sul territorio. Nel «patto» che firmeranno i beneficiari del reddito di cittadinanza c’è infatti la clausola di accettazione di almeno una delle tre proposte occupazionali. È quindi lecito chiedersi: che cosa potrà mai offrire il nostro...

X
Ricercalo.it è su Facebook, ci aiuti a crescere?