Tecnologia

Proxima b, possibile la vita nel vicino esopianeta

by Webnews

Proxima b, possibile la vita nel vicino esopianeta

Un nuovo studio pubblicato sulla rivista Monthly Notices of the Royal Astronomical Society ha sottolineato come l’esopianeta più vicino alla Terra potrebbe ospitare la vita. Il gruppo di ricercatori della Cornell University ha rilevato che Proxima-b, che si trova in orbita attorno a Proxima Centauri, cioè la stella più vicina al Sistem Solare (4,5 anni luce), potrebbe avere le condizioni per ospitare forme di vita. La quantità dei raggi ultravioletti (UV) che lo investe sembrerebbe inferiore a quella ricevuta dalla Terra primitiva, circa 4 miliardi di anni fa. In quel periodo cominciarono ad evolversi le prime forme di vita sul nostro pianeta. Proxima-b è stato colpito da una enorme eruzione nel 2016, avvenuta su Proxima Centauri. Gli scienziati infatti pensavano che nessun organismo vivente avrebbe potuto sopravvivere...

X
Ricercalo.it è su Facebook, ci aiuti a crescere?