Tecnologia

Google censura siti vietati dal governo russo | Webnews

by Webnews

Google censura siti vietati dal governo russo | Webnews

Google ha iniziato il processo “di pulizia” del proprio motore di ricerca per conformarsi alle leggi della censura russa. Dopo anni di pressioni, stando a quanto riportato dal quotidiano Vedomosti, i russi che utilizzano Google non vedranno più risultati di ricerca per pornografia, estremismo politico, giochi d’azzardo senza licenza, droghe, media piratati e altri argomenti vietati dal governo. L’elenco dei siti e degli argomenti bloccati è gestito dal Roskomnadzor, organo della Federazione Russa che sta letteralmente per “Servizio federale per la supervisione nella sfera della connessione e comunicazione di massa” – che sembra anche censurare contenuti con scopi principalmente politici. Oltre a temi controversi come il sesso e la droga, infatti, il Roskomnadzor sembrerebbe avere anche bloccato informazioni legate...

X
Ricercalo.it è su Facebook, ci aiuti a crescere?