Sport

Callejon gioca e segna meno ma resta fondamentale anche per Ancelotti: ecco perché

by Calcio Fanpage

Callejon gioca e segna meno ma resta fondamentale anche per Ancelotti: ecco perché

Benitez, Sarri e poi Ancelotti , e la capacità di restare immune ai cambiamenti e sapersi adattare a tutti i sistemi di gioco proposti. Questa, la storia di José Maria Callejon, di ruolo esterno destro offensivo, attaccante centrale, seconda punta ma anche, all’occorrenza, centrocampista di destra, indifferentemente a quattro o a cinque. E, pure, automa, stakanov azzurro fino all’arrivo della nuova gestione ancelottiana che, in poco tempo, ha saputo ridisegnare i compiti ed il minutaggio del nativo di Montril. Meno minuti, qualche metro più indietro in campo, qualche turno di riposo in più e ancora tanta, tanta qualità sul rettangolo verde. Le statistiche, lo condannerebbero: 0 gol, 13 presenze e solo 1.001’ di gioco ma gli studiosi del gioco lo esaltano. I numeri, infatti, non spiegano la sua importanza nell’economia...

X
Ricercalo.it è su Facebook, ci aiuti a crescere?