Sport

Terza Categoria: fratturò caviglia all’avversario, condannato a 4 anni

by Gazzetta.it

Terza Categoria: fratturò caviglia all’avversario, condannato a 4 anni

I colpi proibiti, si sa, fanno parte del gioco. Ma quanto accaduto tra il Punta Ala e il Massa Marittima, all’epoca formazioni della terza categoria toscana, è stato addirittura sottoposto alla giustizia ordinaria. Il motivo? Sei anni fa, Michele Guidi, 32 anni, aveva colpito in maniera violenta un avversario, provocandogli una frattura bimalleolare alla caviglia sinistra. In seguito a quell’episodio, il giocatore “ferito” non ha potuto proseguire la sua carriera calcistica, in quanto costretto a lunghe cure e ben due interventi chirurgici. la pena — Secondo quanto riportato dall’edizione odierna de “Il Tirreno”, Guidi è stato condannato a quattro anni di reclusione e al pagamento di 10mila euro di multa, oltre alle spese processuali. E non solo per il fallo da rosso diretto (e varie giornate di squalifica): il...

X
Ricercalo.it è su Facebook, ci aiuti a crescere?