Musica

Ucciso Kevin Fret, trapper gay portoricano: Bad Banny e Residente chiedono stop alle violenza

by Music Fanpage

Ucciso Kevin Fret, trapper gay portoricano: Bad Banny e Residente chiedono stop alle violenza

La morte di Kevin Fret, trapper portoricano, il primo a dichiarare la sua omosessualità, ha scatenato non poche ripercussioni sull'Isola che ha dato i natali a due dei progetti latini più famosi al mondo, Bad Banny e Residente dei Calle 13 che hanno chiesto un incontro col Presidente per poter parlare con lui della violenza dilagante nel paese. Stando a Rolling Stone Usa che cita il giornale locale El Vocero, il trapper era sulla sua Yamaha alle 5.30 del mattino quando è stato ucciso a colpi di pistola che lo hanno raggiunto al fianco e alla testa e stando alle cronache la Polizia sospetterebbe l'omicidio per estorsione, ma non è esclusa la possibilità di un crimine d'odio, dovuto, appunto, alla sua omosessualità. Un cuore grandissimo: il comunicato del manager In un comunicato diramato subito dopo l'uccisione del 24enne, il suo...

X
Ricercalo.it è su Facebook, ci aiuti a crescere?