Finanza

La crisi del riciclo negli Stati Uniti

by Il Post » Economia

La crisi del riciclo negli Stati Uniti

A partire dagli anni Ottanta i paesi industrializzati hanno iniziato a esportare gran parte dei loro rifiuti da riciclare verso la Cina, un mercato in espansione disponibile ad accontentarsi anche di rifiuti di bassa qualità per trasformarli in materie prime. Solo per quanto riguarda la plastica si calcola che dal 1992 – cioè da quando si è cominciato a raccogliere dati a riguardo – la Cina abbia ricevuto il 45 per cento di tutti i rifiuti prodotti, arrivando nel 2016 ad assorbire più del 70 per cento di tutti i rifiuti di plastica. La Cina prendeva dai rifiuti quello che poteva riciclare e bruciava il resto, sopperendo a una carenza di materia prima causata dall’ancora diffusa povertà del paese. Tutto questo è stato possibile fino a quando, nell’estate del 2017, il governo cinese ha deciso di  diminuire le importazioni...

X
Ricercalo.it è su Facebook, ci aiuti a crescere?