Cronaca

Rosita Raffoni suicida a 16 anni. I giudici ai genitori: l'avete umiliata e denigrata

by Blitz quotidiano » Cronaca Italia

Rosita Raffoni suicida a 16 anni. I giudici ai genitori: l'avete umiliata e denigrata

Rosita Raffoni suicida a 16 anni. Genitori condannati: “L’hanno umiliata e denigrata” BOLOGNA – Rosita Raffoni si è tolta la vita perché si sentiva “umiliata e denigrata dai genitori”. E’ scritto così nelle motivazioni della sentenza di condanna in primo grado dei coniugi  Roberto Raffoni e Rosita Cenni,  accusati di maltrattamenti nei confronti della figlia sedicenne, tali da condurla alla decisione di uccidersi. “Molto più che i rimproveri – si legge nelle 145 pagine depositate dalla Corte d’Assise di Forlì – i litigi, le discussioni e persino le punizioni, stupiscono e connotano questa anomala forma di maltrattamento, l’indifferenza, il distacco emotivo, la mancanza di dialogo e empatia, il disinteresse, il fastidio, provato nei confronti di una figlia straordinariamente sensibile e...

X
Ricercalo.it è su Facebook, ci aiuti a crescere?