Cronaca

Udine, speleologo prigioniero in una grotta, cariche esplosive per salvarlo

by ilmessaggero.it - Primopiano

Udine, speleologo prigioniero in una grotta, cariche esplosive per salvarlo

CHIUSAFORTE / TRIESTE - Proseguono le operazioni di soccorso dello speleologo triestino di 36 anni che si è infortunato sotto la cima del Monte Canin all’interno di una grotta in corso di esplorazione a quota 2200, nelle Alpi Giulie, nel comune di Chiusaforte.

Dalla Slovenia il medico specializzato
Il Soccorso alpino e speleologico è al lavoro da ieri, sabato 4 agosto, con la squadra dei sanitari composta dal medico specializzato speleologo, prelevato in Slovenia con l’elicottero della Protezione civile Fvg, e da un infermiere che sono entrati in grotta tra le 18 e le 18.30 hanno raggiunto il ferito, che si trova a 200 metri di profondità.

LEGGI ANCHE Cade in una grotta: speleologo ferito e prigioniero a 700 metri di profondità

Il...

X
Ricercalo.it è su Facebook, ci aiuti a crescere?